top of page

partecipazioni ad antologie

Un cartoccio di parole - Decidere

Questo libro di racconti nasce in collaborazione con il "Festival Parole al cartoccio" di Cesenatico. Gli autori di questa antologia giocano con una parola in comune, cucinata in modi diversi: un verbo, in questo caso, che viene spesso usato dagli adulti in riferimento ai bambini e ai ragazzi. "Decidere" la scuola da frequentare, il gioco da fare, le amicizie, i vestiti da indossare: i bambini e i ragazzi sono caricati di scelte da fare, di decisioni da prendere. Una parola che i nostri autori hanno scelto di inquadrare a volte ironicamente, a volte in maniera seria. Ma mai da lasciare indifferenti.

ANNO: 2018

PAGINE: 96

EDITORE: Bacchilega

Ninniamo

Quello allopatico attraverso le parole e i versi mostra le difficoltà e le avversità del mondo, dal quale il bimbo può temporaneamente uscire entrano nel sonno vegliato dallo sguardo vigile dei suoi genitori; quello omeopatico “distrae” il bambino dalle sue paure creandogli un mondo ideale ad hoc, fatto di paesaggi e di temi rassicuranti e rasserenanti; infine, quello olistico abbraccia un po’ tutti e due i precedenti metodi.Ninniamo è la prima antologia che offre tanti spunti per ninne nanne nelle quali vengano esaltate le qualità terapeutiche del canto più antico del mondo usato per accompagnare i bimbi al sonno.

ANNO: 2017

PAGINE: 64

EDITORE: Mille Gru

Poeti in classe

"Poeti in classe" è un libro per bambini (e non solo) in cui 25 poeti contemporanei si presentano e scrivono per loro un testo inedito. "

ANNO: 2017

PAGINE: 134

EDITORE: Pequod

Un cartoccio di parole - Empatia

Questo libro di racconti nasce in collaborazione con il Festival Parole al cartoccio di Cesenatico, dedicato alla Letteratura per bambini e ragazzi.

Un cartoccio di parole contiene parole di tutti i sapori. Gli autori di questa antologia giocano con una parola in comune, cucinata in modi diversi: è una parola che ci racconta che l’altro è simile a noi, che possiamo anche provare a metterci nelle sue scarpe, che possiamo provare a entrare nei suoi gesti, nei suoi pensieri, nelle sue emozioni, anche. Parola poco usata, ma molto preziosa: ci racconta di noi e degli altri, la possiamo tradurre in versi e possiamo anche disegnarla. Questa parola è EMPATIA: perfetta per chi ha fame di storie.

ANNO: 2017

PAGINE: 64

EDITORE: Bacchilega